Carnovelli, ultimo abbraccio biancazzurro: “Grazie, Belfiorese”

Carnovelli, ultimo abbraccio biancazzurro: “Grazie, Belfiorese”

by 18 maggio 2017

L’ultimo abbraccio è il preludio dell’happy ending. Flavio Carnovelli lascia la Belfiorese. A testa alta, lo sguardo fiero, la coscienza leggera, pulitissima. “Sento di aver dato quanto potevo dare. Giusto prendere questa decisione. Avevo informato la società del mio pensiero già due mesi fa, per correttezza. Ora è il momento di renderla ufficiale”.

Carnovelli lascia con due brillanti salvezze intervallate da quel primo posto che, dopo dieci anni, ha ricondotto i colori biancazzurri della Belfiorese nel calcio che conta, l’Eccellenza lasciata a Thiene, ai play-out, in un triste maggio di qualche stagione fa. Si chiude un ciclo convincente per numeri e per solidità dei rapporti creati, particolare che il tecnico non dimentica di sottolineare.

“Esco di scena ringraziando di cuore tutta la società, Beppe Mosele e Damiano Albertini in primis, i dirigenti che mi hanno seguito, lo staff e tutti i giocatori. Si concludono quasi tre anni di lavoro condotti con professionalità, con quel clima giusto per far calcio come si deve in queste categorie. Con impegno, ma senza pressioni, senza troppe chiacchiere che circolano. Non potevo chiedere di meglio. Il ricordo più bello? Direi la vittoria a Grezzana lo scorso anno al 94′, poi quella sul campo dell’Alba, decisiva, che ci ha condotto in Eccellenza. E’ stato un gran bel percorso, chiuso in maniera più che dignitosa. Ringrazio di nuovo tutta la Belfiorese. Ora cerco nuove sfide”.