Un rullo compressore, cinque vittorie su cinque. Nessuno come il SanguinettoVenera di Marini

Un rullo compressore, cinque vittorie su cinque. Nessuno come il SanguinettoVenera di Marini

by 13 ottobre 2017

En plein. Cinque su cinque. Sanguinetto alza i calici della festa: nessuno corre come lui. Unica formazione del dilettantismo veronese ad aver ottenuto tutte vittorie. E se la verità da un lato è mutevole, come consiglia chi s’arma di buonsenso e scaramanzia, dall’altro non è mai figlia del caso: i 15 punti, non volessero significare ambizione da primato, sicuramente sentenziano lo smaltimento delle scorie della retrocessione.

Un compito non facile, per chi, come il Sanguinetto, ha lottato sino alla fine per non perdere la Prima. La società, pur senza svenarsi, ha allestito una rosa di giocatori motivati, adatti ad incastrarsi l’uno con l’altro e ad interpretare la categoria. A Marini, il merito di aver trovato la quadra e la capacità di accendere stimoli in un ambiente che necessitava come il pane di nuovo entusiasmo.

Non sarà la squadra da battere, magari. Il Conca, dietro, ringhia a due punti. C’è chi può correre e non l’ha fatto ancora. Sanguinetto fa la parte della lepre. Ancora non è fuga, ma l’allungo merita attenzione. Durerà?