Sarà un Pozzo…camaleontico. Il tecnico Paese promuove la campagna acquisti: “Rosa arricchita e completata. C’è tutto per lavorare come si deve”

Sarà un Pozzo…camaleontico. Il tecnico Paese promuove la campagna acquisti: “Rosa arricchita e completata. C’è tutto per lavorare come si deve”

by 3 agosto 2018

La lezione di un anno di sofferenze è ancora là, sull’immaginaria lavagnetta: vietato mollare. Due parole per riassumere in un’estrema sintesi il senso di un ritorno in Prima concluso con il botto dopo mille fatiche. Riparte con un mercato più ampio del solito, il Pozzo di mister Stefano Paese. Un’estate di lavoro certosino in fase di trattative porterà in dota al tecnico una formazione rivista nei ruoli chiave e, a sensazione, ben costruita per un obiettivo salvezza da centrare con relativa tranquillità.

“Sono soddisfatto del lavoro fatto – commenta il presidente Roberto Praga – il campionato scorso ci ha insegnato a non mollare nulla anche in una categoria che, per una realtà come la nostra, sarà sempre complessa. Usciamo rinforzati dal mercato e mister Paese potrà gestire una rosa ben assortita che potrà garantirgli più soluzioni nell’arco dell’anno”.

Possibilità di un Pozzo ‘camaleontico’ che stuzzica non poco lo stesso Stefano Paese, giunto al secondo anno di mandato in panchina. “E’ vero, la rosa è più completa – spiega – gli arrivi di Polato, Lapolla, Valentini, De Fanti, Kwesi e Abbey, oltre ai giovani, mi danno la possibilità di preparare le partite con più soluzioni. Abbiamo giocatori che si prestano a diverse interpretazioni della partita, motivo per cui non posso che ripartire con fiducia in un ambiente che conosco bene e per cui sono felice di lavorare ancora. Voglio un Pozzo che sappia soffrire ma anche proporre un bel calcio, gli elementi di qualità non ci mancano, non ci resta che lavorare sul campo: abbiamo tutto per giocarci il nostro campionato dignitoso, meritiamoci un altro anno in Prima”.

Note. Mister Stefano Paese quando ancora giocava nelle file del Pozzo. Immagine d’archivio.