Real Lugagnano, prove di volo. Rossoneri con esperienza da vendere, sarà cammino ascensionale?

Real Lugagnano, prove di volo. Rossoneri con esperienza da vendere, sarà cammino ascensionale?

by 20 ottobre 2017

Prove di volo. Più che il primato, a contare è la continuità di risultato. Il semaforo è sempre verde: c’è un gran bello ‘zero’ alla casella delle sconfitte. E pazienza se qualche pareggio pare intorpidire l’ascesa del Real Lugagnano. C’è più di un motivo per convincersi che sia rossonera l’antitesi (almeno sulla carta) del Pescantina Settimo, già più volte etichettato come la più attrezzata al salto di categoria.

E’ un primato tutto sommato atteso quello degli uomini di Di Nicola. Il Real Lugagnano viene da un cammino con tendenza ascensionale. Spesso in alto, ma mai continuo, mai capace di piazzare l’allungo giusto per centrare quei play-off che, in almeno due occasioni nel passato recente, avrebbe meritato ampiamente di conquistare. Lo spessore della rosa, già buono negli ultimi anni, non è bastato per tradursi in un risultato concreto. Spauracchio che quest’anno sembra scongiurabile, grazie all’innesto di pedine di categoria superiore, leggi Rognini e Bertoletti, uomini in grado di dare quel peso al settore offensivo il quale, indubbiamente, promette scintille.

Pescantina non è l’unica a correre per la gloria. Il Real potrebbe essere la prima variazione sul tema. Con l’aggiunta della Juventina Valpantena, qualora coach Olivieri trovasse in fretta la quadra ad un gruppo zeppo di gemme. Lotta a tre per il titolo?