Pedemonte, la furia di Farina. Il comunicato del main sponsor: “Assurdo il regolamento dei play-off. Non so se la mia famiglia sosterrà ancora il Pedemonte”

Pedemonte, la furia di Farina. Il comunicato del main sponsor: “Assurdo il regolamento dei play-off. Non so se la mia famiglia sosterrà ancora il Pedemonte”

by 3 agosto 2017

 

LA NOSTRA STORIA CALCISTICA NELLA FRAZIONE DI PEDEMONTE (VR)  HA ORIGINI FIN DAGLI ANNI 60. IN TUTTI QUESTI ANNI HA VISTO PARTECIPARE ATTIVAMENTE,  DA PRIMA COME CALCIATORI,  POI COME DIRIGENTI, ALLENATORI E  PRESIDENTE, VARIE PERSONE DELLA NOSTRA FAMIGLIA, SVILUPPANDO COSI’ UN FORTE CONNUBIO TRA CALCIO GIOCATO E CALCIO DIRIGENZIALE E ARRIVANDO OGGI ANCHE  ALLA SPONSORIZZAZIONE DELLA 1 SQUADRA.

TUTTO QUESTO IMPEGNO DA PARTE DELLA NOSTRA FAMIGLIA, SIA SOTTO L’ASPETTO UMANO CHE ECONOMICO, E’ STATO FONTE NEGLI ANNI DI NOTEVOLI SODDISFAZIONI,  SIA  PER  NOI  CHE PER TUTTA LA SOCIETA’,CHE QUI VOGLIAMO RINGRAZIARE, DAL PRESIDENTE  ALBERTO FEDRIGO A TUTTO IL DIRETTIVO. I VARI PROGRESSI  A LIVELLO CALCISTICO, CULMINATI CON VARIE PROMOZIONI NEL CORSO DEI ANNI, UN’ATTENTA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE ED ECONOMICHE,  L’INVESTIMENTO SOSTENUTO PER UN  MIGLIORAMENTO DELL’IMPIANTO SPORTIVO DELLA FRAZIONE DI PEDEMONTE , SONO TUTTI RISULTATI CHE CI HANNO DATO LA FORZA DI CONTINUARE A CREDERE IN QUELLO IN CUI DA SEMPRE CI RISONOSCIAMO, OVVERO “L’AMORE” PER IL CALCIO,  TRAMANDANDO ALLE NUOVE GENERAZIONI LA STESSA PASSIONE.

OGGI PERO’ CI TROVIAMO COSTRETTI A MANIFESTARE NOTEVOLI DUBBI SUL CONTINUARE O MENO A FORNIRE IL NOSTRO CONTRIBUTO.

I PERCHÉ DI QUESTA SCELTA SONO DETTATI DALLA PROFONDA  DELUSIONE PER ESSERE STATI DANNEGGIATI, NOI COME ALTRE SOCIETÀ, DA UN REGOLAMENTO PER ACCEDERE ALLA CATEGORIA SUPERIORE MOLTO DISCUTIBILE.  DA QUEST’ANNO  AI VINCITORI DEI PLAY OFF VIENE NEGATA LA POSSIBILITA’ DI ESSERE PROMOSSI DIRETTAMENTE, RIMANENDO COSI’ RELEGATI IN UNA GRADUATORIA REGIONALE, CON LA MISERA SPERANZA CHE QUALCHE ALTRA SOCIETA’  NON SI ISCRIVA O SI VENGANO A CREARE FUSIONI TRA CLUB IN GRADO DI LIBERARE DEI POSTI PER SALIRE DI CATEGORIA. NON RITENIAMO GIUSTO CHE IL PASSAGGIO DI CATEGORIA AVVENGA PER ACQUISIZIONE DI PIU’ PUNTI DA PARTE DI GIRONI PALESEMENTE DI LIVELLO DIVERSO.  AGGIUNGIAMO A QUESTO L’INCREDULITA’ NEL VEDERE COME SQUADRE PERDENTI NEI PLAY OUT NON SIANO  DI FATTO RETROCESSE MA RIPESCATE, MENTRE AD ALTRE VINCENTI NEI PLAY OFF NON SIA STATO CONCESSO DI DIRITTO IL SALTO DIRETTO DI CATEGORIA.

CI PARE SCONTATO SOTTOLINEARE COME, CON QUESTA FORMULA  DI PROMOZIONE ,TUTTO L’IMPEGNO  E L’ENTUSIASMO MATURATI NEGLI ANNI DAI RAGAZZI, DAI TECNICI, DAI DIRIGENTI E DA NOI IN QUALITA’ DI SPONSOR  SIANO STATI DI FATTO VANIFICATI.

ALTRO ASPETTO SU CUI VOGLIAMO PORRE L’ATTENZIONE RIGUARDA LE TEMPISTICHE IN CUI SIAMO VENUTI A CONOSCENZA DEL DESTINO DELLA NOSTRA SQUADRA.CERTA , SULLA BASE DEI RISULTATI CONSEGUITI,  DEL PASSAGGIO DI CATEGORIA, LA SOCIETA’ HA AFFRONTATO PER TEMPO ALCUNI INVESTIMENTI SU RAGAZZI GIOVANI PER APPRONTARE UNA SQUADRA IDONEA  AD AFFRONTARE LA PROMOZIONE. SE IL DIRETTIVO AVESSE SAPUTO PER TEMPO DELLA MANCATA PROMOZIONE, DI CERTO AVREBBE FATTO ALTRE SCELTE, CONTENENDO ANCHE L’ESBORSO ECONOMICO.

ABBIAMO MANIFESTATO  DIRETTAMENTE TUTTE QUESTE NOSTRE PERPLESSITA’ ANCHE AL PRESIDENTE DELLA FIGC  DEL VENETO, DOTT. RUZZA. SIAMO FIDUCIOSI CHE ESSE POSSANO ESSERE PRESE SERIAMENTE IN CONSIDERAZIONE PER POTER PREDISPORRE UN REGOLAMENTO PIU’ EQUO E GIUSTO PER TUTTI, CHE SAPPIA PREMIARE GLI SFORZI E GLI IMPEGNI SOSTENUTI E CHE AL TEMPO STESSO RINVIGORISCA L’ENTUSIAMO E LA PASSIONE CHE CONTRADDISTINGUONO QUESTO SPORT.

CLAUDIO FARINA