Nuova Cometa, si chiude l’aureo triennio di Cristian Cordioli. Il tecnico: “Decisione sofferta, qui lascio un pezzo di cuore. Ringrazio tutti i ragazzi e la società”

Nuova Cometa, si chiude l’aureo triennio di Cristian Cordioli. Il tecnico: “Decisione sofferta, qui lascio un pezzo di cuore. Ringrazio tutti i ragazzi e la società”

by 12 maggio 2018

Un velo di tristezza c’è, inutile negarlo. Ma la calata del sipario annuncia, tra i sorrisi, il lieto fine: ha raggiunto il suo compimento il triennio di Cristian Cordioli sulla panchina della Nuova Cometa. Decisione sofferta, seppur orientata all’umano desiderio di confronto con nuove sfide. Il tecnico del ritorno in Seconda Categoria e dell’accesso al play-off sfiorato per pochi punti è ai saluti. Si conclude un periodo aureo, di crescita sportiva ed umana.

“La mia è una decisione sofferta e non potrebbe essere altrimenti. Chi viene alla Nuova Cometa sta ‘da papa’, non so quante società ci siano così in giro. Non mi soffermo su risultati sportivi e questioni tecniche, parlo da uomo e, al termine di questo percorso, sento il dovere ed il piacere di ringraziare tutta la società, i collaboratori, il mio secondo Simone Bressan, che mi tiene a bada, diciamo così, quando perdo la bussola, e tutti i ragazzi, dal primo all’ultimo.”

Notevole, la crescita della Nuova Cometa durante il magistero di Cordioli.

“Va tenuto conto che il ringraziamento è doppio per la fiducia che mi è stata accordata nonostante fossi un tecnico alla prima esperienza in categoria, io provenivo dal vivaio del San Giovanni Lupatoto. C’è sempre stato un confronto leale e costruttivo e i rapporti che si sono creati in questi tre anni li porto con me. Penso di aver dato qualcosa in termini soprattutto umani e di aver ricevuto altrettanto. Auguro a questa società le migliori fortune. Il mio futuro? Sono a disposizione, resto alla finestra per nuove sfide”.

A fargli eco, nell’ultimo saluto, è Stefano Conti, direttore sportivo della Nuova Cometa.

“Triennio splendido, insieme abbiamo fatto un lavoro davvero encomiabile. Restano i risultati ma soprattutto i rapporti con un ottimo tecnico e un grande uomo. A Cristian rinnovo i ringraziamenti da parte di tutto l’ambiente”.