Lazise, fiorisce anche la cantera giovanile. Il responsabile Zanandreis: “Ricreata la struttura. E da noi tutti siamo volontari”

Lazise, fiorisce anche la cantera giovanile. Il responsabile Zanandreis: “Ricreata la struttura. E da noi tutti siamo volontari”

by 22 dicembre 2017

Lazise, la famiglia s’allarga. Non c’è solo la prima squadra: la ricostruzione del vivaio, ripartita dalle ceneri dell’ex Olimpia Lazise, oggi comincia a mostrare i propri frutti. C’è un nuovo organigramma in grado di aver dato, negli anni, una struttura ad un vivaio che s’era smembrato nel tempo.

Oggi il Lazise vanta più di cento tesserati e copre tutte le categorie giovanili. Uno sforzo non da poco, se si pensa che l’intera attività è gestita da una squadra di volontari. Tutti, tecnici, dirigenti e accompagnatori svolgono il proprio lavoro all’insegna della passione e della gratuità più sincere, come spiega il responsabile Zanandreis, tra l’altro, giocatore della prima squadra gardesana.

“La nostra politica è questa – spiega – qui nessuno prende un euro. E’ la nostra forza: chi è con noi lo fa per spirito di gruppo, amore per lo sport e per il valore che diamo, condividendolo coi ragazzi, all’educazione tramite lo sport. Dalle ceneri dell’Olimpia Lazise è risorta una filiera di cui andiamo fieri. Il paese ha risposto bene alla volontà di ricreare un polo giovanile qui. L’attività procede bene, non ci fermiamo qui”.

In crescendo progressivo anche i risultati. Aspetto che, pur essendo di secondo piano in ambito giovanile, costituisce sempre un elemento degno di osservazione.

“I piazzamenti sono buoni in ogni categoria, segno che il lavoro è buono non solo dal punto di vista sociale. Si è creato un ambiente positivo e propositivo per tutti, tecnici, genitori e ragazzi. La soddisfazione più grande? I debutti in prima squadra di ragazzi provenienti direttamente dal nostro vivaio. Ce n’è più di qualcuno, è un segno tangibile che abbiamo lavorato bene. Mi auguro che a breve ne seguiranno altri”.